Convertire una locomotiva Scala H0 da Analogica a Digitale

Inserire il decoder in una locomotiva analogica, non è un’operazione complicata però ci sono dei casi in cui può risultare molto difficile se non impossibile. Cerchiamo di capire come evitare le situazioni peggiori.

Generalmente le locomotive analogiche attualmente sul mercato, anche se non sono ‘predisposte’ , sono comunque fatte come le digitali ed utilizzano gli stessi motori, gli stessi collegamenti e ovviamente un tipo di alimentazione stadard per l’analogico, che è compatibile con i requisiti per la trasformazione a digitale.

Basta cioè acquistare un decoder ( ad esempio Uhlenbrock 76320 ) e collegare i fili al posto giusto, come spiegato nelle istruzioni del decoder. 

  • 2 fili vanno alle ruote, ovvero ai binari
  • 2 fili vanno al motore
  • 1 o 2 fili alle luci anteriori / posteriori

L’operazione non è difficile però bisogna informarsi prima, studiare la locomotiva e fare delle prove in modo da non sbagliare i collegamenti, ovvero le saldature. Conviene acquistare un decoder con già i fili attaccati in modo da non dover effettuare difficoltose micro-saldature sul decoder. Saldare i fili del decoder ai collegamenti nella locomotiva di solito è facile.

Attrezzatura necessaria:

  • un Tester (per verificare i collegamenti elettrici)
  • un saldatore per elettronica
  • cacciavita, fili, nastro isolante, forbici sbucciacavi, etc…

Dove stanno le difficoltà ?

Prima di tutto ci sono delle locomotive (ad esempio alcuni modelli Lima , classificati dalla Hornby / Lima stessa  come giocattolo) che hanno una tecnologia troppo grossolana e quindi non possono funzionare col decoder. Ad esempio se i contatti sono di bassa qualità e si generano brevi interruzioni del passaggio di corrente fra binario / ruota / decoder il decoder non può funzionare regolarmente.

Un altro problema è la mancanza di spazio. Dove facciamo entrare il decoder?
Il posto di solito si trova dentro la locomotiva, altrimenti è necessario crearlo , ad esempio limando / fresando / tagliando pezzi del telaio o di altre parti all’interno.

Le piccole Locomotive a Vapore / Locotender con pochi assi presentano una diabolica combinazione dei 2 casi precedenti:

  • essendo corte e con poche ruote, soffrono l’interruzione di corrente ad esempio passando su uno scambio
  • essendo piccole c’è poco spazio per inserire il decoder , specialmente se non vogliamo che si veda dall’esterno.

Se si decide di convertire una locomotiva da analogica a digitale si deve sapere subito se vogliamo , o comunque poi vorremo, dotarla del suono. 
Infatti quando acquistiamo il decoder questo deve essere predisposto per il collegamento al sound-decoder che è un secondo decoder dedicato ai suoni.

Inoltre dobbiamo verificare se c’è lo spazio sufficiente ad ospitare sound-decoder e altoparlante.